Presenza online: Sito (e eCommerce) o Social?

Presenza online: Sito (e eCommerce) o Social?

18.12.2020 0 Di admin

Le aziende e le imprese di tutti i settori, nell’ultimo anno, hanno subito una violenta rivoluzione, dovuta in gran parte a fattori imprevedibili, ma anche ad altri agenti in agguato, ignorati per troppo tempo. Ovvero, intendiamo il fenomeno non tropo innovativo della digitalizzazione, tra cui troviamo smart working e, soprattutto, presenza online.

L’approccio degli italiani al web e all’online in generale, è stato stravolto dalla pandemia di COVID-19. Entro pochi giorni, sono esplosi servizi online precedentemente di nicchia, come la spesa a domicilio, saturando staff e decuplicando fatturati. In poche parole, si è creata rapidamente una line di demarcazione molto chiara: sopravvive solo chi è online.

Ma non bisogna commettere l’errore di pensare che questa “seconda bolla” di Internet sia solo passeggera. La presenza su web è destinata a diventare sempre più vitale. Per questo, dovresti chiederti quale soluzione adottare per la tua impresa, per massimizzare la tua presenza online a seconda dei servizi che offri e della tua clientela. La prima domanda da porsi quindi è: mi serve un sito web, un e-commerce o può bastare una pagina su social?

Sito web: importanza, costi e benefici

Il sito web è cruciale in qualsiasi caso. Sono molti gli imprenditori che pensano che basti una pagina su Facebook per avere successo online. Ma anche se gestita al meglio, una pagina su Facebook non basta, se non c’è un sito web ufficiale a cui fare riferimento.

Il sito infatti deve funzionare da colonna portante della presenza online, perché dà subito un tono e un’immagine più autorevole e affidabile, e ti consente di organizzare meglio tutte le informazioni più importanti, che devono essere facilmente fruibili dagli utenti. Questa regola si applica a imprese di qualsiasi settore. Anche se lavori nella ristorazione o nell’alberghiero, ambiti che solitamente si possono appoggiare a piattaforme famose, come TripAdvisor, Booking, JustEat e Deliveroo. Un sito web ufficiale infatti facilita ordini e prenotazioni, anche senza dover passare dai servizi menzionati che, trattenendo una percentuale, incidono notevolmente sul fatturato.

Ma quali possono essere i costi di un sito? Tanti imprenditori pensano ai costi associati alla creazione e alla manutenzione di un sito web come insormontabili, ma in realtà, per quanto riguarda la presenza online, è tra i migliori investimenti che si possano fare, visto il rapporto costo/benefici. L’hosting di un sito web ha un costo di circa 45,00 €/anno, a seconda del provider e altri parametri da definire. Quindi, se hai già esperienza con WordPress o altri CMS, potrà anche bastarti per stabilire la tua presenza sul web. In caso contrario, dovrai affidarti a un professionista dello sviluppo web, come Stolas Informatica. Oltre all’hosting, in questo caso, dovrai pagare anche la creazione del sito vero e proprio, che però ammonta a poche centinaia di Euro per un sito semplice di 4-5 pagine, come Home, Chi Siamo, Contatti, Servizi, magari anche con una sezione blog per pubblicare novità e aggiornamenti sulla tua azienda.

Quando il tuo sito sarà online, potrai facilmente collegarlo al profilo su Google My Business (quindi anche a Google Maps) e a tutte le piattaforme che già utilizzi. La tua impresa quindi avrà molta più visibilità, anche senza un lavoro costante per l’ottimizzazione SEO. I tuoi possibili clienti potranno trovarla facilmente e noterai un netto miglioramento in come la tua attività è percepita. Solo dopo aver creato il sito web aziendale, potrai valutare quanto possa essere importante stabilire anche una buona presenza social.

Social Media: importanza, costi e benefici

La gestione social viene spesso lasciata ai ritagli di tempo, magari pubblicando contenuti dettati dall’onda dell’emotività o della simpatia del momento, un po’ alla buona. Chiaramente, questo metodo di gestione dei social è sbagliatissimo.

Bisogna saper stare sui social, in caso contrario, è meglio rinunciare, indirizzando le proprie risorse in altri ambiti della presenza online, dove già si è forti. Ogni giorno vediamo aziende che pubblicano qualsiasi contenuto, pur di farsi vedere, creando un rumore di sottofondo che non solo non giova all’attività, ma anzi, la danneggia.

Nel frastuono generale che si respira sui social, oggi un’azienda che riesca a postare anche pochi contenuti, ma ben studiati, o “intonati”, risuona molto di più di una che non smette di condividere cose a caso. Il “gestore social”, è ben diverso dal Social Media Manager, una professione che oggi è sempre più ricercata tra un mare di improvvisati dell’ultim’ora. Quindi, se vuoi che la tua azienda parli “bene” la lingua dei social, la ricerca del tuo professionista deve essere prioritaria. Questo è un altro campo in cui Stolas Informatica potrà aiutarti, risultando un ottimo punto di partenza per la tua ricerca.

Quanto può costare allora un professionista che sappia far parlare la tua azienda in modo giusto?
Il costo chiaramente varia, a seconda della quantità di piattaforme presidiate: Facebook, Instagram, Linkedin, TikTok, Youtube, ognuno con il suo linguaggio particolare. Infatti, lo stesso contenuto non può e non dovrebbe quasi mai essere proposto su ogni piattaforma. Per una quantità di contenuti minima, di 1-2 post settimanali (grafici e scritti), con gestione delle campagne di marketing, può costare anche solo poche centinaia di Euro, salendo a seconda delle tue necessità e del livello di presenza che vuoi stabilire sui social.

Ti sembra un prezzo alto? Che prezzo daresti al successo della tua azienda? Già, perché ad oggi, l’80% degli utenti che navigano su Internet passano la maggior parte del loro tempo sui Social. È qui che si cercando le prime informazioni, intrattenimento, conforto e comprensione. Si cerca un contatto con le proprie aziende preferite e sui social si è molto ricettivi. Per questo non si può e non si deve lanciare contenuti a caso, bisogna rispondere ai loro desideri. E chi può sapere cosa desiderano i tuoi potenziali clienti meglio di te e il tuo Social Media Manager? Tu sai cosa loro vogliono e lui sa come comunicare affinché gli utenti lo cerchino proprio da te. Ecco perché il lavoro tra impresa e social media manager deve essere un gioco di squadra, con aggiornamenti e confronti continui, per migliorare e rifinire sempre di più la comunicazione.

Grazie a te, il Social Media Manager saprà individuare la tua unicità, comunicandola in modo tale che risplenda più della concorrenza, facendo affezionare sempre di più il pubblico al tuo brand, per far sì che i tuoi clienti continuino a tornare sempre da te.